Ineos Grenadier: il fuoristrada 4×4 “duro” sfida le Highlands scozzesi

di Andrea Tartaglia

Se il gioco si fa duro, dai pulsanti sul soffitto è possibile bloccare separatamente il differenziale posteriore e quello anteriore rendendo il Grenadier praticamente inarrestabile. Abbiamo affrontato passaggi nel fango, crawl (letteralmente: arrampicate) su rocce salendo e scendendo dalle colline che punteggiano le Highlands in giornate di pioggia, e il fuoristrada inglese non è mai andato in difficoltà. In discesa abbiamo costatato come il Downhill permetta di non perdere il grip: una volta selezionato, il conducente deve solo gestire dal volante il tracciato migliore demandando all’elettronica la gestione della velocità, aumentabile o diminuibile dai comandi sul volante. E se c’è da affrontare un guado – nessun problema fino a 80 centimetri d’acqua – basta selezionare la funzione Wading per disattivare le ventole di radiatore e climatizzazione e chiudere le prese d’aria esterne.

Articoli correlati